Il cervello di un’ape pesa 1 milligrammo e contiene solo un milione di neuroni.
Eppure questo minuscolo cervello consente alle api di conoscere il mondo e comunicare tra loro tramite la “danza ondeggiante”.

Recenti studi suggeriscono che il modo in cui le api interagiscono tra loro per prendere decisioni è molto simile al modo in cui i neuroni del cervello umano si connettono l’uno con l’altro.
Questo confronto, che ci aiuta a comprendere le enormi capacità del cervello umano rispetto a quello delle api, mi genera una sensazione di meraviglia circa cosa l’umanità può realizzare come gruppo.

Un gruppo di api che lavorano insieme può raggiungere abilità simili a quelle di un singolo cervello umano. Immaginate ora una entità che contiene il potere di più e più cervelli umani che interagiscono tra loro. Noi umani, ogni volta che interagiamo, creiamo un sistema simile.