A lungo si è pensato che il successo dipendesse da due fattori: competenza e impegno.

Quanto sei brillante e quanto lavori sodo.

Oggi, i ricercatori sostengono che ci sia un terzo fattore: la curiosità costante.

“Sapere cosa fare quando non sai cosa fare, come dice Piaget”. – Esko Kilpi

Leggi qui