fdgBIG.pngRiapre oggi a Gaeta, dopo il successo dello scorso anno, il Festival dei Giovani, il grande evento pensato e gestito “dai giovani per i giovani”.

L’obiettivo della kermesse di workshop, dibattiti, seminari, competizioni, concerti e sport, come significativamente espresso nella scelta del logo, è “lasciare il segno”, dando voce a una generazione che non si ritrova nelle definizioni che la società le attribuisce comunemente, che desidera diffondere opinioni e tendenze, esprimendo liberalmente il proprio talento.

La prima edizione del Festival è nata su queste basi ed è stata un grande successo. L’edizione 2017 rafforza questa vocazione, sostenuta dalla community NoiSiamoFuturo attraverso la quale questi giovani fanno rete tra loro e, confrontando idee, speranze, curiosità, danno vita al Social Journal.

È il loro Festival. È il Festival dei giovani che vogliono farsi ascoltare e capire, confrontarsi tra loro e con noi, il mondo più adulto, imparare, sperimentare, informarsi, divertirsi ed esprimere liberamente i loro talenti.

Al loro fianco giornalisti, imprenditori, docenti universitari, personaggi del mondo della cultura e dell’informazione, del sociale e della formazione, del mondo dello sport e dello spettacolo.

È una occasione importante per dare voce a loro, a questi ragazzi che hanno quasi esclusivamente memorie in tempi di crisi, ma che sono qui per dire “io ce la posso fare, io ce la voglio fare”. Fulvia Guazzone, ideatrice del Festival, racconta che la risposta che più spesso i ragazzi si sentono dire di fronte alla narrativa dei loro sogni è: “lascia perdere, che è meglio”.

Questi ragazzi non hanno nessuna intenzione di lasciar perdere. Sono testimoni del cambiamento che loro stessi vogliono e sono in grado di generare. Lasciamoli fare. Il futuro è nelle loro mani.