La parola italiana “educazione” ha due differenti radici latine. Una è educare, che significa ‘addestrare, plasmare’, l’altra è educere, che significa, invece, ‘trarre fuori, allevare’. Sebbene i due significati siano abbastanza diversi, sono entrambi rappresentati nella nostra parola “educazione”. È più l’uno o l’altro significato? O è possibile l’equilibrio nell’istruzione?