L’Università Luiss Guido Carli è anche quest’anno partner scientifico di Non sprecare: in occasione dell’assegnazione del premio 2020, il Direttore Generale dell’Ateneo intitolato a Guido Carli, Giovanni Lo Storto ha commentato l’importanza di riconoscere questo genere di iniziative, in grado di puntare l’attenzione sulle eccellenze del nostro Paese, esempi di sviluppo sostenibile ed economia circolare. Perché è anche dal risparmio e dal riutilizzo delle materie prime che deriva il progresso sociale, che può avere un impatto particolarmente positivo sulla vita delle persone, soprattutto in tempi difficili come quelli in cui stiamo vivendo.
“Sostenibilità è oggi sinonimo di futuro”, ha dichiarato Giovanni Lo Storto. “Vuol dire anticipare e interpretare le complessità del presente per costruire un domani a minor impatto, più consapevole e inclusivo. La nostra Università guida da anni questa sfida, pensando alla sostenibilità come parte integrante dell’insegnamento”. L’approccio green è infatti una leva fondamentale per l’innovazione, e aiuta ad accelerarne i processi.
Durante la XI edizione del Premio Non sprecare, organizzato da Antonio Galdo in collaborazione con Luiss Guido Carli, tra i premiati sono emerse iniziative di prestigio come quella lanciata da Magazzini Sociali, un progetto che, attraverso la lotta allo spreco alimentare, punta a contrastare la povertà in continuo aumento. Grazie al recupero delle eccedenze alimentari è stata resa possibile la redistribuzione dei prodotti invenduti o con difetti di confezionamento, anche attraverso le associazioni caritatevoli del territorio. Dal 2014 sono state recuperate circa 45 tonnellate di eccedenze e al progetto hanno aderito più di 400 famiglie di Potenza. L’alimento più sprecato, il pane, ha ricevuto una nuova vita: è stato trasformato in una birra chiamata La166, dalla Legge anti-spreco 166.
Il Premio Non sprecare è una occasione importante non solo per riconoscere tali iniziative di valore, ma anche per promuoverne di nuove e portare avanti pratiche economiche, ambientali e sociali che favoriscano la sostenibilità.