La “Jugaad”, in parole semplici, rappresenta un modo unico e straordinario di pensare e agire per far fronte alle difficoltà. Significa ragionare fuori dagli schemi, improvvisare con audacia e creatività per trovare soluzioni e occasioni di rivalsa in mezzo alle avversità. Se ne è occupato Giovanni Lo Storto, Direttore Generale dell’Università Luiss Guido Carli, presentando il libro “Jugaad Innovation”, pubblicato nel 2014 (Rubbettino). Proprio in questi giorni, avere una mentalità resiliente e aperta a nuovi orizzonti è fondamentale.

In seguito all’attuazione del DPCM sulla chiusura degli atenei e delle scuole, la Luiss Guido Carli non si è fermata: grazie alla piattaforma Cisco Webex, sono state effettuate oltre 3.000 classi e 20 milioni di connessioni, con il coinvolgimento di 500 docenti e 7.000 studenti. “Sono numeri che dichiarano un’altra dimensione, se pensiamo che in sole poche settimane è successo tutto questo. Solo qualche settimana fa sarebbero sembrati dati di fantascienza”, commenta Giovanni Lo Storto in una recente intervista a Startup Italia. “Abbiamo voluto rispondere alle nostre responsabilità nei confronti dei docenti, delle famiglie e soprattutto dei sogni che ciascuno studente ci affida”. Così l’ateneo ha deciso di non fermarsi e si è riorganizzato in tempi record. I risultati testimoniano il successo dell’attività online: “I docenti hanno sorprendentemente registrato un coinvolgimento e una interazione maggiore delle lezioni in presenza fisica”.

La sfida, ha ricordato Giovanni Lo Storto, è sia sul piano tecnologico che su quello culturale. “La sfida tecnica/tecnologica offre spunto a quella culturale. È questa che dovremmo superare per evitare il movimento di quelli che mi piace chiamare ‘telavevodettismi’. In questi giorni stiamo scrivendo la storia del digitale nel mondo perché nessuno avrebbe potuto immaginare tutto questo, ma nessuno può sapere cosa saremo quando l’attuale situazione sarà finita”. Per ora, l’ateneo romano si conferma tra i più all’avanguardia: l’insegnamento online è una realtà che esiste e funziona.

Per visualizzare l’intervista completa:
https://startupitalia.eu/123982-20200319-la-sfida-delle-universita-metodo-luiss