A seguito dell’evento “Top500 – Le imprese di Belluno e provincia” del 19 novembre, organizzato dal Corriere delle Alpi in collaborazione con l’Università di Padova e Pwc, il Direttore Generale dell’Università Luiss Guido Carli Giovanni Lo Storto ha rilasciato un’intervista all’emittente televisiva Telebelluno per fare il punto sulle importanti novità che coinvolgeranno il territorio bellunese e il prestigioso ateneo romano. “Siamo molto contenti di poter annunciare il lancio nel nuovo anno del nostro hub di Belluno. Ci sarà ovviamente una cerimonia dedicata per l’avvio a fine gennaio e le attività inizieranno nel corso della prima parte del 2020”. Nella prestigiosa sede di Palazzo Bembo a Belluno, infatti, Luiss Business School aprirà l’Hub Veneto delle Dolomiti, un nuovo polo di alta formazione, consulenza e ricerca nel settore del business e del management.

Dunque, un nuovo anno ricco di novità per il territorio bellunese che, stando alle parole del Direttore Generale, ha rappresentato una località strategica in cui inaugurare la nuova sede di una delle più prestigiose Business School, che andrà ad aggiungersi alle cinque già presenti a Roma e all’hub di Milano. “Il progetto è stato promosso da Confindustria Belluno e fortemente voluto dalla presidente Lorraine Berton e dal Direttore Andrea Ferrazzi con cui abbiamo lavorato intensamente ed elaborato un progetto che ci ha subito convinti”, ha dichiarato Giovanni Lo Storto, sostenendo inoltre che Belluno e i soggetti coinvolti sul territorio “hanno reagito con grande entusiasmo e con una particolare unità”.

L’offerta formativa di Luiss nella nuova sede di Belluno sarà composta da un’ampia selezione di percorsi, che prevedono sia master universitari per studenti neolaureati, con indirizzi come tourism management, innovation e digital marketing, sia percorsi executive dedicati al potenziamento professionale di dipendenti già inseriti nel mercato del lavoro e che desiderino sviluppare competenze nei settori quali food & beverage, risorse umane, marketing e digitale. L’Università Luiss porterà a Belluno, inoltre, un’esperienza già consolidata da diversi anni e che consiste nell’istituzione di summer e winter school finalizzate a orientare gli studenti delle superiori, per fornire gli strumenti necessari alla scelta consapevole del proprio corso di studi. “L’hub di Belluno sarà aperto a un’area geografica molto più ampia”, ha concluso Giovanni Lo Storto, “e guarderà certamente alle esigenze delle aziende del territorio di quest’area geografica, ai dipendenti, ma anche ai loro figli e all’opportunità di lanciare progetti di nuova impresa”.